Spesso la scuola si accorge che qualcosa non va nell’allievo. Non riesce ad apprendere e spesso nemmeno saper fare i calcoli.

I genitori decidono di procedere all’analisi con la neuropsichiatria per capire. Gli si viene rilasciata una diagnosi funzionale dove vengono riportate le problematiche di cui soffre il ragazzo e la portano a scuola. Da questo momento il Consiglio di Classe redige il PEI dove vengono indicati il percorso che si intende promuovere per l’allievo. Ma nonostante la buona volontà dei genitori, il ragazzo non riesce ad apprendere. Comincia il calvario perché nonostante l’impegno il ragazzo riporta continui insuccessi. Paradossalmente più si impegna e meno risultati ottiene. Comincia a sentirsi frustrato e si autoconvince di essere un incapace, di essere malato!

Si registra l’insuccesso scolastico. i genitori si sentono impotenti e spesso vanno in conflitto con i docenti e con se stessi, senza sapere su quali basi interloquire.

STOP! Basta con questo circolo vizioso! Il ragazzo non è né incapace né malato, ma ha una disabilità nel modo di apprendere. Vuol dire che ha bisogno di qualcuno che lo aiuti ad apprendere in base al suo funzionamento cognitivo, emotivo e comportamentale. E prima si provvede e meglio é…anche se è meglio intervenire già dalle primarie. Purtroppo gli insuccessi scolastici si registrano quasi sempre a partire dalla media di primo grado per poi scatenarsi nelle medie superiori dove intervengono anche fattori socio-educativi nella fase evolutiva.

IO POSSO AIUTARTI!

Sono un docente con tantissima esperienza, anche internazionale, nel settore della scuola e della formazione.

Serietà e massima riservatezza!

Solo su appuntamento, anche domiciliare.

Per appuntamenti:

  • Phone: 3491554423
  • www.alianteorienta.com
  • mail: studio@alianteorienta.com